PROGETTO CLAY: COMPITI AL CAMPO

“Progetto Clay: Compiti Al Campo” è un’iniziativa nata dalla collaborazione tra l’A.C. Cavaion, l’Istituto Comprensivo di Cavaion Veronese e il progetto "Baldo Junior Team", dedicata ai piccoli sportivi e con lo scopo di offrire loro un’esperienza formativa “verticale”, in continuità con l’attività didattica svolta a scuola.

Il progetto si svolge attraverso una serie di laboratori, dove il piccolo sportivo è immerso in un ambiente dove scuola e sport coesistono e collaborano. L’iniziativa è volta a promuovere la formazione culturale e sociale del partecipante, offrire alle famiglie indicazioni, suggerimenti e proposte in merito alle attività svolte, creando una sinergia con il territorio entro il quale il progetto si muove.

OBIETTIVO

Il nostro progetto ha come obiettivo primario l’avvio e il potenziamento di un percorso di educazione scolastica e sportiva, che possa favorire l’ampliamento delle esperienze dell’alunno.
Si pone particolare attenzione alle necessità di formazione del piccolo partecipante, valutate in relazione alle caratteristiche dei diversi periodi evolutivi.

La presenza di soggetti esterni durante lo svolgimento dei laboratori, renderà possibile la realizzazione di attività complementari di avviamento alla pratica scolastico-sportiva, promuovendo inoltre l’inclusione dei soggetti più in difficoltà.

A CHI È RIVOLTO

La prima stagione del Progetto Clay si è rivolta ai piccoli calciatori appartenenti al progetto “Baldo Junior Team”, provenienti quindi dai comprensori di Cavaion, Affi, Bardolino, Caprino e Costermano.
Si è voluto sperimentare quindi in primis il progetto con questi piccoli partecipanti, in modo da poter valutare un eventuale sviluppo per le stagioni successive.

I laboratori, svoltisi dal 25 marzo al 27 maggio 2017, hanno suscitato grande interesse ed entusiasmo, grazie anche agli ospiti invitati a tenere gli incontri: i partecipanti hanno potuto conoscere in prima persona sportivi riconosciuti come Damiano Tommasi, Alessandro Pighi e Matteo Andreis, i giornalisti Marco Hrabar e Gigi Vesentini (quest’ultimo conduttore di “Diretta Gialloblù” in onda su Telearena), i musicisti Rudy Rotta e Luca Degani, l’illustratore Giorgio Espen e gli attori Antonella Brunaccini ed Ermanno Regattieri.

Le esperienze formative della prima edizione si sono svolte il sabato mattina presso alcune sedi del comune di Cavaion Veronese, come ad esempio la sala Eugenio Turri e l’Arena Torcolo.

LABORATORI: I TEMI AFFRONTATI

  • SPORT: importanti protagonisti dello sport terranno degli incontri durante i quali avranno modo di raccontare ai piccoli partecipanti come viene praticata la propria disciplina, le loro esperienze e passioni, i sacrifici necessari per arrivare a tale livello professionale e come hanno vissuto e stanno vivendo la loro carriera sportiva. L’obiettivo di questo laboratorio è stimolare emozioni positive e consolidare interesse, entusiasmo e desideri dei bambini verso lo sport, qualsiasi esso sia.
  •  GIORNALISMO: questo laboratorio vede una serie di incontri con giornalisti sportivi e autori di libri per bambini dedicati allo sport e non solo, allo scopo di far avvicinare i piccoli al mondo del giornalismo e della lettura nelle sue diverse sfaccettature.Durante gli incontri gli ospiti racconteranno le loro esperienze: il lavoro e la carriera del giornalista e dello scrittore, come il testo di un libro nasce e si sviluppa. Saranno poi letti ed interpretati dei brani tratti dalla pubblicazione presentata.
  • DISEGNO: il disegno è un elemento fondamentale per la crescita del bambino che, attraverso questo, ha modo di esprimere se stesso e dare sfogo alla propria creatività. Durante l’ora di studi si avrà la partecipazione di un illustratore con cui si creerà un tavolo laboratorio dove i partecipanti, seguendo le indicazioni e i suggerimenti dell’ospite, potranno confrontarsi ed eseguire dei disegni. L’incontro avrà uno specifico argomento, come il disegnare un corpo o un volto umano con le giuste proporzioni o come utilizzare diversi tipi di tratti, linee e colori. 
  • MUSICA: giocare con la musica rappresenta un’ottima esperienza per stimolare la curiosità, la capacità di immaginazione e la creatività. Lo scopo di questo laboratorio è quello di far conoscere il linguaggio della musica e favorire lo sviluppo della musicalità tramite le attività di gruppo. 
  • TEATRO: lo scopo didattico-pedagogico del laboratorio è sollecitare nel bambino un miglioramento delle capacità comunicative, in modo da combattere la timidezza e renderlo più aperto verso gli stimoli che vengono dal mondo esterno. Saranno svolti esercizi di espressione teatrale dedicati al coinvolgimento del partecipante nel rapporto quotidiano, con la finalità di riuscire a far sviluppare un giusto approccio di relazione sia comunemente, sia sul campo di gioco. 

PROPOSTA DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ

Visto il successo di questa prima edizione, si è ritenuto opportuno valutare se proporre la seconda stagione del Progetto Clay direttamente alle scuole, portando i laboratori a svolgersi durante alcune ore dell’orario scolastico, da settembre a giugno, al fine di includere tutta la realtà scolastica ed estendere la possibilità di incontrare personaggi riconosciuti anche a chi non appartiene al Baldo Junior Team.

Inoltre, per la seconda edizione, si è valutato di portare il medesimo progetto anche nelle realtà scolastiche della Valpolicella, con le sedi di Sant’Ambrogio e San Pietro in Cariano come punto di riferimento e partenza per questo comprensorio, vista anche la presenza di ospiti da qui provenienti.

Sono stati selezionati dei poli scolastici di riferimento, al fine di poter raccogliere nel modo più agevole possibile i bambini che parteciperanno alle attività e provenienti dalle varie aree dei comprensori del Baldo-Garda e della Valpolicella:

 

 

  • CAPRINO VERONESE: per l’area di Caprino, Costermano e Rivoli Veronese;
  • CAPRINO VERONESE: per l’area di Caprino, Costermano e Rivoli Veronese;
  • CAVAION VERONESE: per l’area di Cavaion, Affi e Bardolino;
  • SANT’AMBROGIO DI VALPOLICELLA: per l’area di Sant’Ambrogio e Domegliara;
  • SAN PIETRO IN CARIANO: per l’area di San Pietro, Arbizzano, Negrar e Pescantina.

 

Il calendario proposto è il seguente: Il calendario proposto è il seguente:

 

 

  •  SPORT: si propone questo laboratorio durante le ore di educazione motoria, con svolgimento tra settembre/ottobre e maggio/giugno per favorire l’attività all’aperto:

 

  •  Caprino: 18 – 22 settembre 2017
  • Cavaion: 7 – 12 maggio 2017
  • Sant’Ambrogio di Valpolicella: 2 – 6 ottobre 2017
  • San Pietro in Cariano: 21 – 26 maggio 2017

 

  • DISEGNO: questa attività viene proposta durante le ore di educazione artistica con il seguente svolgimento:

 

  • Caprino: 9 – 13 ottobre 2017
  • Cavaion: 6 – 10 novembre 2017
  • Sant’Ambrogio di Valpolicella: 23 – 27 ottobre 2017
  • San Pietro in Cariano: 13 – 17 novembre 2017

 

  • TEATRO: i bambini saranno protagonisti di una piccola lezione di teatro sotto la guida esperta di attori, i quali potrebbero fornire utili suggerimenti o avviare il lavoro in merito ad eventuali recite scolastiche. Proponiamo le attività come segue:

 

  • Caprino: 27 – 30 novembre 2017
  • Cavaion: 11 – 16 dicembre 2017
  • Sant’Ambrogio di Valpolicella: 4 – 7 dicembre 2017
  • San Pietro in Cariano: 18 – 22 dicembre 2017

 

  • MUSICA: laboratorio il cui svolgimento viene proposto durante le ore di educazione musicale. La proposta è la seguente:

 

  • Caprino: 8 – 13 gennaio 2018
  • Cavaion: 5 – 9 febbraio 2018
  • Sant’Ambrogio di Valpolicella: 22 – 26 gennaio 2018
  • San Pietro in Cariano: 19 – 24 febbraio 2018

 

  • GIORNALISMO: proponiamo questo laboratorio durare le ore di italiano con il seguente svolgimento:

 

  • Caprino: 5 – 9 marzo 2018
  • Cavaion: 9 – 13 aprile 2018
  • Sant’Ambrogio di Valpolicella: 19 – 23 marzo 2017
  • San Pietro in Cariano: 16 – 20 aprile 2018

 

I laboratori non occuperanno più di due ore di lezione, in base anche alla tematica affrontata.

PER APPROFONDIRE

Nel caso i partecipanti dimostrassero particolare interesse ed entusiamo per una tematica in particolare tra quelle proposte, si vorrebbe offrire la possibilità di avviarli a dei mini corsi tenuti dall’ospite del singolo laboratorio: questo diventerà un coach che guiderà i bambini attraverso un percorso di approfondimento della materia con una serie di attività ad hoc, da svolgersi presso la sede scolastica al termine delle lezioni o, nel caso di impossibilità, presso altre sedi come biblioteche o campi sportivi.

Primo Ciclo

 CAVAION VERONESECAPRINO VERONESE
16/09/2017SportGiornalismo
30/09/2017GiornalismoMusica
14/10/2017DisegnoTeatro
28/10/2017TeatroSport
11/11/2017MusicaDisegno
 SAN PIETRO IN CARIANO
18/11/2017Sport
02/12/2017Giornalismo
16/12/2017Disegno
13/01/2018Teatro
20/01/2018Musica

Secondo Ciclo

 CAVAION VERONESECAPRINO VERONESE
03/02/2018MusicaSport
10/02/2018TeatroDisegno
24/02/2018SportGiornalismo
10/03/2018GiornalismoTeatro
24/03/2018DisegnoMusica
 SAN PIETRO IN CARIANO
07/04/2018Sport
21/04/2018Teatro
05/05/2018Musica
19/05/2018Giornalismo
09/06/2018Disegno